Revistes Catalanes amb Accés Obert (RACO)

Il filtro di Dante : l'impronta di Gustave Doré dal cinema muto al digitale

Alfonso Amendola, Mario Tirino

Resum


Numerosi studi in ambito critico, storiografico ed estetologico hanno chiarito la portata iconopoietica del corpus dantesco. La proliferazione di immagini nella Commedia è stata condensata in simboli ed icone incistate nell’immaginario collettivo dalle illustrazioni di Gustave Doré, il cui linguaggio, valorizzando i caratteri dell’universalità della cultura letteraria (Abruzzese 2007), si è rivelato modello per le successive traduzioni cinematografiche nell’era del muto fino alla transmedialità digitale contemporanea, tra sperimentazioni e videogame.

Text complet: PDF (Italiano)

Refbacks

  • There are currently no refbacks.