Revistes Catalanes amb Accés Obert (RACO)

Documenti per una storia dell’ospedale di Santa Maria della Scala di Siena

Gabriella Piccinni

Resum


L’ospedale senese di Santa Maria della Scala si propone alla riflessione europea: per l’imponenza e la ricchezza artistica dell’edificio e per la fortissima identità civica di cui è portatore, dalla sua centralità materiale e simbolica nel tessuto urbano; per l’efficacia delle soluzioni e dell’impianto economico di supporto all’assistenza; per essere stato, dalla fine del Trecento, preso a modello in Italia e in Europa. E, infine, che è quello che più direttamente interessa qui, per la consistenza, varietà e potenzialità del suo patrimonio documentario.Dopo avere illustrato la struttura della documentazione, composta di 6.849 unità (dal 1240 al 1930) eda 5.566 pergamene del fondo diplomatico (dal 1194 al 1725) si richiama l’attenzione sulle potenzialitàdella documentazione ospedaliera di divenire fonte per la storia della società, dell’economia,delle istituzioni e della politica: tutto ciò attraverso esempi tratti dalla documentazione senese mapensando che possano servire anche in una prospettiva comparativa più generale. Nel richiamarel’attenzione sul ruolo rivestito dagli ospedali all’interno del sistema sociale, economico e politicosul quale si reggevano le città italiane degli ultimi secoli del Medioevo, e nel dirigere lo sguardoverso l’economia dell’assistenza, Siena può, infatti, dire qualcosa di nuovo, proprio per la particolarericchezza documentaria e per alcuni caratteri della sua storia e della sua economia.

Text complet: HTML