Revistes Catalanes amb Accés Obert (RACO)

La costruzione dello spazio turistico nella Costa Smeralda: neorealismo o banalizzazione dell’architettura vernacolare?

Alessandra Cappai

Resum


La Costa Smeralda nasce nei primi anni ‘60 nelle coste nordorientali della Sardegna, in un momento di grandi cambiamenti per il turismo. Mentre nel resto d’Europa il boom turistico del secondo dopoguerra signi cava la democratizzazione delle vacanze e la di usione del turismo di massa, la Costa Smeralda nasce in antitesi alle altre destinazioni turistiche di massa sorte nelle coste spagnole, italiane e francesi dello stesso periodo. La condizione insulare e la natura incontaminata diventano simbolo dell’esclusività, che attraggono in Costa Smeralda clienti d’elite alla ricerca di un enclave paradisiaco di lusso nel centro del Mediterraneo. La rinterpretazione dell’architettura vernacolare e l’immanenza del paesaggio naturale saranno gli strumenti utilizzati per la costruzione dello spazio turistico.

Text complet: Text complet