Revistes Catalanes amb Accés Obert (RACO)

Un documento chiave per la ricomposizione del Retablo di san Bernardino di Cagliari

Enrico Pusceddu

Resum


Il retablo di san Bernardino, dipinto nel 1455 dai pittori catalani Joan Figuera e Rafael Tomàs, è da considerarsi un’opera chiave per la comprensione delle dinamiche della pittura tardogotica in Sardegna. Negli ultimi anni le novità più interessanti, giunte dagli studi dedicati al retablo, riguardano le discussioni sulla reale appartenenza al polittico di alcune tavole probabilmente estranee all’impianto originario. L’attuale restituzione compositiva dell’opera, esposta presso la Pinacoteca Nazionale di Cagliari, riprende lo schema indicato da Carlo Aru nei primi anni del Novecento e ancora oggi accoglie, oltre alle tavole con la narrazione della vita e dei miracoli del santo francescano, anche due tavole dedicate alla Crocifissione di Cristo e al suo Compianto ai piedi della croce. Recenti acquisizioni documentarie ribaltano la suddetta configurazione e tracciano, invece, un nuovo assetto compositivo per le tavole del retablo cagliaritano.

Text complet: HTML